Noleggio Auto in Italia: quali sono i dati recenti

0
63

Il noleggio auto in Italia sembra aver preso piede e gli ultimi dati su questo comparto del settore automotive lo dimostrano. La crescita maggiore, numeri alla mano, la fa segnare quella a breve termine. Scopriamo insieme i dati recenti.

I numeri italiani del noleggio a breve termine

Il noleggio a breve termine è perfetto per chi ha bisogno di una autovettura per andare in vacanza o per necessità personali e lavorative di durata non troppo lunga.

I dati relativi al noleggio a breve termine evidenziano una crescita di questo comparto. L’Aniasa, acronimo che indica l’Associazione nazionale industria dell’autonoleggio e servizi automobilistici, ha diffuso dei dati che confermano una crescita costante e veloce del noleggio auto a breve termine.

Nel 2017 il noleggio a breve termine di autovetture ha comportato un giro d’affari pari a poco meno di 1 miliardo e 300 milioni di euro.

La crescita rispetto all’anno precedente è stata del 3% e le società attive nel settore hanno fatto registrare, in totale, un incremento di poco meno del 6% per quanto concerne i noleggi a breve termine.

Se il 2017 è stato un anno positivo, anche il 2018 sembra esserlo, almeno stando ai dati dei primi mesi dell’anno, visto che le immatricolazioni di veicoli nati per essere utilizzati nel settore del noleggio a breve termine sono cresciute addirittura del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Molto attivi sono i comparatori di prezzi per il noleggio auto online, come ad esempio www.tinoleggio.it, che hanno visto un numero crescente di clienti intenzionati a prenotare in anticipo per risparmiare tempo e denaro.

Quali sono le auto più richieste e chi è il cliente tipo?

Detto dei numeri in forte crescita del noleggio a breve termine, scopriamo quali sono le autovetture più richieste e chi è il cliente tipo, colui che solitamente si avvale di questo servizio.

Per quanto riguarda le autovetture più noleggiate a breve termine è sempre FCA a fare la parte del leone sul territorio italiano.

Il gruppo può infatti vantare ben 6 tipologie di autovetture nella top ten di quelle più noleggiate a breve termine. Vi è però un cambio al vertice, perché se fino all’anno scorso era la 500L a guidare la classifica, oggi è invece la intramontabile Panda nella sua nuova versione a farla da padrona.

Per quanto riguarda l’identikit del cliente che più spesso si serve del noleggio a breve termine, le statistiche indicano che sono soprattutto coloro che hanno tra i 35 e i 55 anni.

Questa fascia d’età infatti corrisponde al 57% del totale dei clienti del noleggio a breve termine.

Tuttavia è in crescita il segmento di clienti tra i 18 ed i 35 anni, che in questi primi mesi del 2018 ha fatto segnare un incremento di un punto percentuale rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Interessanti sono anche i dati relativi alla nazionalità di chi sul territorio italiano si serve del noleggio a breve termine, perché gli italiani che nel 2017 hanno fatto ricorso a questo servizio sono stati il 53% del totale, con una flessione di un punto percentuale rispetto al 2016, con una crescita di quelli effettuati da clienti provenienti da altre realtà dell’Unione Europea e non solo.

Qual è il significato di questi dati?

I dati esposti fanno comprendere diverse cose, prima fra tutte che ormai il noleggio auto a breve termine è una realtà consolidata in Italia e che gli automobilisti che circolano sulle strade italiane lo prendono seriamente in considerazione nel momento in cui si trovano a dover effettuare una scelta su come muoversi in città e non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here