Elaborazione Vespe d’epoca e tuning

0
40
vespa

Che cosa si intende per elaborazione della Vespa? Elaborare significa modificare. Non è un’opera così complessa poiché le stesse caratteristiche costruttive si prestano ad eventuali elaborazioni.
La prima Vespa nasce nel 1946 progettata negli stabilimenti Piaggio. Essa diventa presto icona di libertà di fascino, di spensieratezza e dell’ingegno del Made in Italy. Oggetto senza tempo, diventa rapidamente lo scooter più diffuso al mondo, simbolo della rinascita italiana del dopoguerra, esibito con orgoglio in molti film e cartoline d’Italia dell’epoca.
Come dimenticare “Vacanze Romane” in cui i due attori attraversano la capitale in sella ad una Vespa 125 degli anni 50?
L’elaborazione di una Vespa d’epoca rappresenta per numerosi appassionati quasi un atto dovuto per questo scooter che rievoca intramontabili ricordi in bianco e nero. Inoltre, consente di trarre il massimo dall’esperienza di guida, migliorando le prestazioni e la fluidità del mezzo. Per altri, al contrario significherebbe mortificare la sua originalità.

Ma per coloro i quali, elaborarla rappresenta un atto di fede, è bene sapere cosa si intende per elaborazione, cosa è lecito fare e cosa è vietato.

La regola numero uno è l’originalità e rispettare i limiti di legge

È sempre consigliato rispettare sia le componenti estetiche che quelle meccaniche date dalla casa madre Piaggio, così come si consiglia di non manomettere la cilindrata originale al fine di evitare di incorrere in sanzioni o se non addirittura nel sequestro del mezzo.
Consigliamo di mantenere il colore originale, quel Biancospino tipico della Vespa d’epoca. Fare il contrario significherebbe andare contro la storia del mezzo stesso.
Se proprio si vuole intervenire ed apportare modifiche è opportuno non compromettere l’affidabilità e sicurezza del mezzo, impiegando sempre e solo ricambi e pezzi originali o omologati come originali, che si possono facilmente reperire nelle officine o online.  Ricordiamo, infatti, che l’elaborazione dovrebbe garantire ottime prestazioni e una maggiore durata del veicolo nel tempo.

Cosa si intende per tuning

Il termine tuning significa “personalizzare” rispetto agli standard di legge, attraverso modifiche estetiche o di meccanica.
Grazie al tuning è possibile modificare, in particolare, la parte estetica della Vespa dandole cosi quel tocco di originalità che vi contraddistinguerà dagli altri Vespisti.

Molti appassionati del mondo della Vespa sono sempre alla ricerca di nuove modifiche per rendere sempre più uniche ed originali le loro due ruote, per poterle poi esibire durante i raduni che si svolgono in Italia tutta l’anno, soprattutto durante la bella stagione. Infatti, chi è innamorato dello scooter più vecchio d’Italia è solito partecipare a queste manifestazioni dove appassionati provenienti da ogni parte del mondo si incontrano per poter mettere in mostra le proprie Vespe, per potersi poi confrontare, condividere la propria passione a 360° ed esplorare insieme i più bei posti del mondo in sella alla propria amata Vespa.

Questa di solito è una grande occasione per i vespisti per personalizzare la propria Vespa e prepararla al meglio per ogni raduno. Grazie al tuning è possibile modificare o aggiungere delle grafiche personalizzate alle carene, cambiare il colore della carrozzeria a proprio piacimento, modificare qualsiasi parte della Vespa al fine di renderla sempre più “special”.
Il lato meccanico non fa eccezione, se si desidera una Vespa grintosa con una spinta maggiore si potrà decidere di migliorare le prestazioni del veicolo affidandosi a meccanici specializzati del settore che andranno a modificare e migliorare le sue potenzialità.