5 cose da fare quando si compra un’auto usata

0
79
autostrada

L’acquisto di un’autovettura comporta spese non esattamente accessibili, soprattutto quando ci si immette nel mercato del nuovo. È proprio per questa ragione che, soprattutto oggi, diverse persone sono disposte ad acquistare macchine usate per risparmiare e per sentirsi più a loro agio con una spesa accessibile e che, talvolta, può comportare meno responsabilità. Non solo, comprare auto usate può ancora significare trovare un buon affare, nonostante il mercato di riferimento non si riveli particolarmente favorevole.

Sì, perché nel panorama automobilistico le cose, oggi, sono di molto cambiate rispetto al passato. La crisi dei microchip ha portato ad una offerta notevolmente minore della domanda, costringendo spesso le persone a ripiegare forzatamente su auto di seconda mano, a causa dei tempi di attesa troppo lunghi per acquistare una vettura. In circostanze emergenziali, dunque, chi necessita di un mezzo a quattro ruote non è in grado di restare in lista d’attesa, cercando un’auto di seconda mano con la quale poter soddisfare, anche solo parzialmente, le proprie esigenze.

Questo, però, non deve significare solo accontentarsi. Molte volte, infatti, il mondo delle auto usate cela delle chicche straordinarie, soprattutto quando si guardano le ruote classiche e non solo le auto con uno o due proprietari vecchie al massimo di qualche anno. Le fuori serie continuano ad avere un fascino immenso, soprattutto sui più giovani che, pian piano, cominciano a riscoprirle. In ogni caso, quando si acquista un mezzo di questo tipo è fondamentale tenere d’occhio diversi parametri. Li scopriamo nelle prossime righe, tra il prima e il dopo la conclusione dell’affare.

Definire un budget consono alle quotazioni

Come già precedentemente accennato, l’odierno mercato dell’usato si rivela particolarmente altalenante. Per questo motivo, nonostante l’importanza di definire un budget, talvolta la cosa migliore può essere quella di provare a tirarlo almeno un minimo. Questo perché un’autovettura, sia nuova che di seconda mano, deve essere in grado di rispettare le proprie richieste per un arco di tempo, si auspica, lungo. Questo vuol dire, oltre ad avere le giuste configurazioni ed un’estetica consona ai propri gusti, un buon chilometraggio ed una meccanica in condizioni, quantomeno, accettabili, per non incorrere in problematiche ulteriori che porteranno a spese anche più esose in futuro.

Prendersi del tempo per scegliere la vettura

Acquistare un’auto è sempre qualcosa di impegnativo, al di là delle proprie disponibilità economiche. Per questa ragione, il consiglio è quello di ricercare sempre con attenzione, per non lasciarsi scappare affari convenienti da prendere al volo, ma anche senza farsi abbagliare da prezzi troppo bassi o, al contrario, lasciarsi prendere dalla foga e procedere con un acquisto impulsivo, a prezzi, magari, troppo elevati.

Saper scendere a compromessi

Una vettura di seconda mano, per quanto ottimali le sue condizioni possano essere, rimane usata. Questo significa che i problemi, sia estetici che meccanici, possono comparire. Mettete, dunque, in conto delle spese, non sempre eccessive, ma in ogni caso necessarie, utili a mettere il veicolo in sicurezza e ad assicurare performance ottimali sia sul breve che sul lungo periodo.

Mettere in conto un lavaggio degli interni

Questa voce non merita spiegazioni eccessive. La pulizia viene prima di tutto, soprattutto quando si acquista da privati o, in generale, l’auto ha qualche anno sulle spalle e non è stata tenuta proprio nel modo migliore. Per sentirla più personale e piacevole nell’utilizzo, dunque, vi suggeriamo di prenotare un lavaggio tappezzeria e, in generale, un detailing completo interni ed esterni.

Farla controllare da un meccanico

Dopo aver trovato l’auto, averla provata e trovato risposta a tutti i quesiti del caso, è tempo di dare fuoco alle polveri e procedere all’acquisto, senza, però, escludere un controllo preventivo da parte del proprio meccanico di fiducia o di un centro autorizzato e, successivamente, un check up completo.