L‘ Alfa Romeo 2uettottanta è un 2010 Pininfarina concept car e un tributo per celebrare il 80 ° anniversario della Pininfarina e il centenario di Alfa Romeo. [1] È anche un tributo all’Alfa Romeo Duetto , un ragno che ha segnato la storia dell’industria automobilistica italiana, quella del film “ The Graduate “ che ha reso Alfa Romeo Duetto un’icona automobilistica mondiale.

Contesto

Il concetto di 2uettottanta è la visione di Pininfarina su come dovrebbe apparire una spider Alfa di prossima generazione. [2] Il 2uettottanta rappresenta il culmine di una secolare collaborazione tra le due aziende italiane e rende omaggio all’iconica roadster Duetto dell’epoca degli anni ’60. 2uettottanta, raramente ha un nome che significa tanto per le auto sportive italiane: il 2 si riferisce alla configurazione biposto, il 2uetto all’influenza del classico modello Alfa di Duetto e ottanta – 80 in italiano – al numero di anni Pininfarinaè venuto con questi storditori. È un’auto celebrativa che mira a replicare la „passione“ dei due marchi. Il modo in cui il nome è scritto spesso porta alla confusione. Il primo personaggio non è un 2 come spesso si presume, ma un manoscritto di capitale D come è stato scritto nel Rinascimento.

Premi

Nel 2010, 2uettottanta ha vinto il premio Car Design of the Year per il miglior design automobilistico del 2010 nella categoria concept car al Motor Show di Ginevra. Sempre a Ginevra, il team di design Pininfarina diretto da Lowie Vermeersch è stato premiato dalla rivista ceca Autodesign & Styling con l’AutoDesign Award.

Stile

Con la carrozzeria rossa, ispirata alla tipica verniciatura Alfa Romeo, la 2uettottanta è larga 1.797 mm (70.7 in), lunga 4.212,6 mm (165.9 in), 1.280 mm (50.4 in) e ha un passo di 2500 mm. [3] Pulito, elegantemente foderato, semplice 2 posti, tutto italiano, l’auto presenta spunti di design di Alfa Romeo Duettoe ha un front-end che sottolinea il carattere Alfa Romeo, triangolo con emblema Alfa Romeo. Le morbide curve della carrozzeria sono perfettamente compensate dalla vernice metallica audace. I volumi dell’Alfa Romeo 2uettottanta di Pininfarina sono leggeri, slanciati, raffinati, con forme che sembrano attraversare l’aria con facilità: l’auto sembra sollevarsi dalla terra e „andare oltre“. Questo è il risultato di un effetto ottico ottenuto grazie alla linea che attraversa l’auto orizzontalmente. Il front-end del 2uettottanta presenta una linea centrale. Ai lati dell’emblema Alfa Romeo, ci sono due prese d’aria, a forma triangolare. I fari, basati sulle ultime tecnologie LED, sono posti sotto la linea che caratterizza l’intera vettura. Una fascia in carbonio nella parte inferiore del frontale agisce come uno splitter e trasmette l’aria verso la parte posteriore. La linea orizzontale che parte dalla ruota anteriore e si estende alla ruota posteriore guida un grande dinamismo. Anche la parte posteriore è caratterizzata da superfici lisce ed essenziali. I due dossi sembrano nascere dal volume. Sembrano ali fluttuanti e creano i roll-bar sul retro dei sedili. L’interno è spazioso e confortevole. I sedili sportivi aderenti offrono un sostegno eccezionale e le nostre braccia sono mantenute a una distanza perfetta per farci stringere il piccolo volante a tre razze in stile retrò da 14,2 pollici di diametro. La posizione di guida è bassa rispetto al suolo e lo schienale è fortemente inclinato. I comandi principali sono posizionati in modo logico attorno al piantone dello sterzo e sul tunnel centrale, oltre che sul cruscotto superiore. I dettagli includono distintivi Alfa Romeo bianchi luminosi sul centro del tachimetro e aghi contagiri. Il gearlever è rifinito in alluminio ricavato dal pieno. Splendidamente integrato nel suo design è il pulsante di avvio rosso brillante.[4]

Informazioni tecniche

L’auto è equipaggiata con un motore quattro cilindri turbo da 1750 cc montato longitudinalmente, un propulsore che rievoca i ricordi del Veloce del 1750 del 1968, una delle tante versioni derivate dal famoso „Osso di Seppia“ (Seppia). La potenza viene consegnata alle ruote posteriori attraverso una scatola TCT. Un altro piccolo gioiello è il nuovo design per la leva del sistema di chassis adattivo DNA di Alfa.

Riferimenti

  1. ^ Salta a:b „Pininfarina 2uettottanta Concept“ . carbodydesign.com . Archiviato dall’originale il 5 marzo 2010 . Retrieved 2010-03-12 .
  2. Salta su^ Joseph, Noah (2010-03-02). „Ginevra 2010: Alfa Romeo 2uettottanta concept by Pininfarina“. Autoblog.com. Retrieved 2012-03-18.
  3. Salta^ Siler, Wes (2010-03-02). „Alfa Romeo 2uettottanta Concept: Unpronounceable, Sexy As Hell“. Jalopnik. Retrieved 2012-03-18.
  4. Salta su^ Davis, Matt (aprile 2010). „Alfa Romeo 2ettottanta“. Auto Express. Retrieved 2012-03-18.